Riflessioni in ordine sparso sulla fotografia.

Un viaggio tra arte, fotografia e vita.

Fuji day!


Oggi è stata una bellissima giornata trascorsa assieme a dei super professionisti: Marika Gherardi, responsabile marketing di Fuji Italia, un preparatissimo Riccardo Scotti che conosce a menadito le caratteristiche di ciascuna fotocamera e il fotografo Max De Martino.

Max ha tenuto un corso sulla street photography. La cosa che trovo sbalorditiva è il numero di cose in comune che ci possono essere tra due persone che non si sono mai incontrate prima e vivono a migliaia di chilometri di distanza.

Max è socio della Tau Visual, l’associazione nazionale fotografi professionisti, tiene corsi, si dedica anche alla fotografia di matrimonio ma senza pose e ha iniziato la sua lezione affermando quanto siano inutili le fotocamere senza un cervello acceso dietro… grande!

Rispetto alla fotocamere ho davvero poco da dire… le trovo fantastiche. Oggi ho avuto modo di testare oltre alla X-Pro 1 e alla X100s che già conoscevo, anche la X-E1, la X-M1 e la X20, tutte macchine che condividono il sistema X-Trans. Il sensore di queste camere non ha bisogno del filtro passa-basso grazie ad una maggiore complessità nella disposizione dei colori sul filtro di bayer, caratteristica che evita a monte il problema del moiré.

Vi sembra troppo complicato? Vi assicuro che è semplicissimo, date un’occhiata qui. A domani per continuare l’avventura con Fuji e grazie a Francesco Mazza di CineSud Megastore per l’ospitalità!

Leggi anche:
- La fotografia senza specchi – Parte I
- La fotografia senza specchi – Parte II
- Fuji x100s… addio, addio amore