Riflessioni in ordine sparso sulla fotografia

Un viaggio tra arte, fotografia e vita

Decadimento di Bubalina

“Agli inizi degli anni sessanta la città di Bubalina era considerata la perla della costa jonica reggina; un piccolo gioiello di seimila abitanti, con un mercato domenicale di ventimila presenza, una stagione turistica di tre mesi pieni, due stabilimenti balnear (l’Orsa e l’Alhambra) in corretta competizione, due Hotel (Orsa e Orsa Sud) di 350 posti che per tre anni ospitarono un intero kibbutz israeliano, anche la squadretta di calcio ebbe i suoi risultati come vice-campione d’Italia per dilettanti al comando del campione ungherese Miklos Voros. Senza parlare del discreto livello culturale e artistico della piccola città.
Poi, a partire da metà dei Settanta, la devastazione.
Nel piccolo centro s’insediano senza criterio e senza ordine popolazioni Continua a leggere