Riflessioni in ordine sparso sulla fotografia

Un viaggio tra arte, fotografia e vita

Must-have: libri irrinunciabili sulla fotografia

©Alessandro Mallamaci, Vallata dal Sant’Agata, 2016

La questione è spinosa: sono sicuro che ciascun fotografo abbia la sua lista di libri preferiti. Continua a leggere

Storytelling e reportage – Fujifilm a Corigliano Calabro Fotografia

alessandro_mallamaci_corigliano_calabro_fotografia_fujifilm

Foto: Giorgia Foti / Servizifotografici.net


Questo post è una raccolta dei lavori fotografici citati a Corigliano Calabro Fotografia il 29 giugno 2014, in occasione del workshop promosso da Fujifilm e organizzato da Cine Sud. Continua a leggere

E ancora, ancora, ancora semplicità!

Per ricordarci quanto sia importante la grazia nella fotografia, cioè l’impressione che il lavoro non sia costato sforzo, basta sfogliare una rivista fotografica a gran diffusione. La maggior parte delle immagini non provoca che sconcerto e straniamento: angoli esagerati, obiettivi particolari, tecniche di camera oscura quanto meno eccentriche rivelano il tentativo di sostituire allo sguardo la tecnologia e la sorpresa a ogni costo. Ma i fotografi più importanti non hanno mai fatto affidamento su simili obiettivi; piuttosto, il loro lavoro è spesso riconoscibile per l’economia di mezzi e un rapporto con il soggetto apparentemente normale.
Robert Adams Continua a leggere

Fuji x100s… addio, addio amore

@ Alessandro Mallamaci -Fuji X100s - Serre (VV)

@ Alessandro Mallamaci -Fuji X100s – Serre (VV)

E così Fuji Italia mi manda un X100s, un vero e proprio oggetto del desiderio per tutti gli appassionati di un certo tipo di fotografia. La X100s è una macchina che ricorda la linea di gloriose fotocamere che hanno fatto la storia del fotogiornalismo, come le Leica M. A parte lo stile davvero… “cool” è una macchina dal peso e dalle dimensioni ridotte al minimo, la fotocamera da portare sempre con te! Inoltre, come anche altri modelli della Fuji (io posseggo una meravigliosa XPro-1), ha tempi e diaframmi al posto giusto. Cosa intendo dire? Che sulle fotocamere, fino a qualche anno fa, la ghiera dei diaframmi era montata sull’obiettivo, mentre i tempi si modificano ruotando una ghiera con il pollice e l’indice della mano destra.
Continua a leggere