Riflessioni in ordine sparso sulla fotografia

Un viaggio tra arte, fotografia e vita

Si fa presto a dire bianco e nero! Analisi di un caso esemplare di post produzione per la fotografia in bianco e nero.

© Alessandro Mallamaci

© Alessandro Mallamaci

Ed eccoci di nuovo qui dopo aver chiamato in causa il buon Marco Olivotto che, per tutta risposta ha immediatamente scritto un interessante articolo su una tecnica di post produzione sempre relativa al bianco e nero (metodo Gorman-Holbert). Lo trovate qui.
Continua a leggere

Si fa presto a dire bianco e nero! Tecniche di post produzione per la fotografia in bianco e nero.

colori

Un tempo era tutto più semplice: per ottenere un’immagine in bianco e nero era sufficiente scattare usando una pellicola in bianco e nero! Ovviamente non era affatto più semplice ma è evidente e scontata la differenza che c’è tra scattare in bianco e nero su pellicola e scattare un RAW, un file digitale.
Continua a leggere

Post produzione e visualizzazione

Ma è giusto usare Photoshop per ritoccare le foto?

In alcuni dei post precedenti ho fatto riferimento al concetto di visualizzazione, da me scoperto per la prima volta su un libro di Ansel Adams. Questo grande fotografo aveva una consocenza impeccabile di tutte le caratteristiche delle varie pellicole in commercio, delle carte, ecc, nonché dei processi di sviluppo e stampa. Prima di scattare una foto visualizzava il risultato finale, cioé la foto stampata. Egli sceglieva l’esposizione immaginando che tipo di sviluppo e stampa avrebbe effettuato in seguito allo scatto. A volte “sbagliava” l’esposizione (con coscienza) immaginando già la correzione da apportare nelle fasi successive.

Se si parte da questo presupposto Continua a leggere