Riflessioni in ordine sparso sulla fotografia

Un viaggio tra arte, fotografia e vita

Villaggio Limina1 min read

Il Villaggio Limina è poco distante dell’uscita per Mammola della S.G.C. Jonio-Tirreno, una delle strade che tagliano in due la Calabria, consentendone l’attraversamento da un mare all’altro.
È totalmente abbandonato, tranne in occasione della processione e dei festeggiamenti in onore della Madonna, il 15 agosto di ogni anno.

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci


Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Villaggio Limina - Landscape, Architecture

© Alessandro Mallamaci

Per saperne di più:
Danila Gambettola – Villaggio Limina, un luogo che vive una volta l’anno
Passo della Limina – Wikipedia


Condividi sui Social:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • MySpace
  • RSS

Commenti

2 pensieri su “Villaggio Limina

  1. Ciao Alessandro, complimenti per le foto!

    Ho girato lo scorso venerdì in questo fantastico posto uno spot per il mio libro. Vorrei saperne di più sulla storia passata di questo villaggio!

    Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*