Riflessioni in ordine sparso sulla fotografia

Un viaggio tra arte, fotografia e vita

Un festival di fotografia a Reggio Calabria3 min read

Photòpia Festival

©Ricardo Cases

Ieri si è conclusa l’esperienza di Photòpia, un festival di fotografia organizzato da Il cerchio dell’immagine, a Reggio Calabria. Sono il primo a conoscere i mille aspetti che potrebbero essere migliorati, ma sono decisamente soddisfatto del lavoro svolto e dell’affluenza. Il risultato ottenuto è il frutto di un impegno portato avanti negli anni, fatto di piccoli rapporti e relazioni, di visite presso i circoli e le gallerie, di contatti con tutti gli amici che comprendono il valore del nostro lavoro. Ciò ha fatto sì che le visite arrivassero da tutta la regione e anche dalla Sicilia e non dimentichiamoci degli amici capitolini (mi sono commosso quando ho visto arrivare un taxi a Ecolandia), grazie a tutti.

Grazie al brillante lavoro di direzione artistica, svolto da D.O.O.R., il festival ha avuto visibilità sia in Italia che all’estero. La selezione di autori curata da Massimo Mastrorillo, Pamela Piscicelli e Paolo Cenciarelli era fortemente orientata verso autori giovani e attenti all’evoluzione del linguaggio fotografico. Grazie al contributo di D.O.O.R. abbiamo dimostrato che a sud, a Reggio Calabria, si organizzano eventi fotografici di qualità!

Ma cosa significa creare un festival di fotografia a Reggio Calabria? Anzi cosa significa e a cosa serve fare fotografia oggi, se non a rendere un qualche servizio alle comunità? Discorso troppo lungo, scusatemi, torniamo al festival. L’aspetto che trovo davvero importante è l’utilità di eventi di questo tipo. Sono da sempre convinto della necessità di un confronto, se si desidera crescere. Credo fermamente che visitare mostre di autori meno noti e fuori dai “soliti giri fotografici” possa portare ricchezza (a patto di avere la capacità di mettersi in discussione). Avere la possibilità di incontrare grandi autori, assistere gratuitamente alle conferenze, poter mostrare le proprie foto e i propri progetti a gente che si occupa di fotografia e di editoria a livelli altissimi è un’opportunità incredibile. Ecco, organizzare un evento del genere a Reggio Calabria per me vuol dire questo. Sono felice di aver dato l’opportunità ai ragazzi della nostra scuola di fotografia di crescere, scambiare opinioni e bere un bicchiere di vino insieme a persone molto interessanti.

Grazie a: Arianna Arcara, Chiara Capodici, Ricardo Cases, Paolo Cenciarelli, Federico Clavarino, Martin Errichiello, Massimo Mastrorillo, Filippo Menichetti, Filippo Romano, Antonio Ottomanelli, Alessandro Penso, Pamela Piscicelli, Fiorenza Pinna, Tommaso Tanini, Giovanni Troilo. Se vi va spendete qualche minuto del vostro tempo per visitare i siti web di questi autori e anche i link che seguono 🙂

Abbiamo dedicato un anno per pianificare un evento di qualità con pochi aiuti privati. Non possiamo che ringraziare chi ha sposato il nostro progetto e chi ha messo a disposizione anche semplicemente un posto letto o un pasto per i nostri ospiti. Ringrazio volentieri Leica Camera Italia, Via Veneto, Cine Sud e tutti gli sponsor tecnici e i media partner: Ecolandia, L’A Gourmet, L’atTrattoria, Chateau B&B, City Now, La Peonia B&B, LV Vacanze, NET – polo d’innovazione tecnologia, Suite 70 – Luxury B&B, Tecno pixel.

Grazie anche a: CRAC, Kult, Spazio Labò, Planar, per le sinergie messe in gioco.

Consentitemi di fare un ringraziamento speciale a tutti coloro che con il loro lavoro volontario hanno contribuito alla riuscita del festival in un clima decisamente speciale e fuori dal comune. Il cerchio dell’immagine è un’isola felice, è un luogo speciale. Grazie a: Aurelia Arito, Daniele Calabrese, Giovanna Catalano, Alessandro Coccimiglio, Francesca Condoluci, Clarissa Cuzzocrea, Valentina Fortugno, Giorgia Foti, Bruna Liconti, Giuditta Marino, Giuseppe Melia, Antonia Messineo, Caterina Morano, Fatima Mouslim, Alfredo Muscatello, Antonella Nicolò, Giussine Plutino, Celeste Procopio, Francesco Rotilio, Giovanna SuraceElena Trunfio, Tommaso Talerico. Infine grazie anche a Pierluigi Amato e Mario D’Angelo di D.O.O.R. per il loro prezioso aiuto.

www.photopiafestival.com
marchio_photopia


Condividi sui Social:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • Google Buzz
  • MySpace
  • RSS

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*